Chi è on line?

 2 visitatori online

Guarda i nostri filmati!!!

Per poter vedere tutti i nostri filmati registrati subito!

Cerca nel sito...

Salvaguardia della Marineria Tradizionale
OPERA VOTIVA “I SALINARI DEVOTI ALLA MADONNA DEL FUOCO”

Olio su tavola : cm 61,5 x 98,00 – Intercessione: Madonna del Fuoco Provenienza: Gruppo Civiltà Salinara Cervia Donazione : 19 gennaio 2007La pratica degli ex voto non è di recente datazione, si tratta di una tradizione secolare che ha creato un patrimonio, oggi, andato in gran parte perduto o distrutto. Gli ex voto o tolèle (tavoletta votiva) in termine chioggiotto, sono una interessante forma di arte minore, caratterizzata dalla popolarità del linguaggio e l’impianto narrativo. Riportano scene di “grazia ricevuta” o di “intercessione di grazia”, raccontano una storia di scampato pericolo, di naufragi, di quotidiana fatica, di lavoro e di rischio. Il loro valore costituisce non solo la testimonianza di vita religiosa, ma anche un documento storico sulle reali condizioni di vita delle varie realtà di strati sociali lavorativi fino alla metà del 900. Queste opere venivano realizzate da una stessa mano di pittori spontanei, che godevano del favore della povera gente. In genere erano anche gli stessi che realizzavano le immagini sacre o dipingevano le vele sulle barche dei pescatori.

Leggi tutto...
 
Sòcoli o tòfo da pescatore

Tòfò, voce ant. ma che tuttavia sussiste ai Chioggiotti e vuol dire zoccolo, cioè quel zoccolo di legno con tomaio di pelle, di cui i pescatori si servono tanto alla pesca quanto ancora al banco nelle pescherie (G.Boerio) Cfr. sòcoli, pantofole.

Ci è sembrato doveroso descrivere la vita che si svolgeva a bordo dei bragozzi, la navigazione a vela, la pesca e le tradizioni legate al mondo dei pescatori. Ai tempi attuali risulta impossibile trattare tali notizie rilevate da testimonianze dirette con i protagonisti, quindi ci affideremo alla descrizione di quanto è stato scritto nei testi dell’epoca per gli argomenti relativi al mondo peschereccio di fine ‘800 trattati diffusamente nei manoscritti del Marella.

Leggi tutto...
 
Le casse da mare

Le “casse da mare o da drapi” erano una sorta di bauletto in legno di abete a forma rettangolare, dipinto a colori vivaci, di proprietà del padrone o del capo barca, sistemato a poppa, e che costituiva come una valigia per il pescatore stesso. Esse erano sollevate da terra con due assi trasversali, il legno era piallato in maniera grezza, ai lati erano munite di maniglie di ferro o di corda e nella parte anteriore di serratura. Nelle casse erano contenuti gli effetti personali di ricambio durante il periodo di pesca.

Leggi tutto...
 


RocketTheme Joomla Templates

Joomla - Realizzazione siti web